Polisportiva Lomellina ti da il benvenuto!

Questo sito contiene il profilo più aggiornato e rappresentativo di un’associazione sportiva che da oltre 25 anni opera nel Comune di Gambolò, e in Lomellina, per promuovere la pratica sportiva a tutti i livelli, la cultura e la tutela del bene comune. La Polisportiva nasce dalle spinte del volontariato e dall’attiva partecipazione di un gruppo di amici al bene comune e allo sport. Dal 1994 l’associazione è cresciuta, scoprendo e studiando lo sviluppo delle nuove dinamiche sociali di un Paese in continuo cambiamento, cercando di offrire la più ampia offerta di sport e cultura possibile. Negli ultimi anni siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni per adattarci ad un Terzo Settore in evoluzione. Da qualche anno il nostro impegno si concentra non solo nelle attività associative, ma in un rinnovamento globale della Polisportiva stessa. Il nuovo sito internet, così come la pagina Facebook, fanno parte di questo tentativo di rinnovamento. Con questi strumenti intendiamo compiere un ulteriore progresso nel perseguimento della nostra mission, rendendo ancora più agevole la condivisione del nostro agire a tutti coloro che ogni giorno partecipano e sostengono il nostro impegno, soprattutto ai nostri soci che troveranno anche una sezione a loro dedicata, una vera bacheca digitale dove poter trovare tutto il materiale istituzionale che potrebbe essere di interesse. Il nostro impegno è costante e il risultato che speriamo di ottenere è quello di avere una Polisportiva fondata sugli stessi principi e pronta ad affrontare e governare il cambiamento nell’ottica di partecipare al miglioramento della qualità della vita. Vi aspettiamo nuovamene sul sito o direttamente presso io nostro Centro Sportivo di Gambolò per una partita, una chiacchierata o anche solo per trascorrere qualche ora all’aria aperta e in compagnia. A presto.

Decreto Natale, zona rossa da oggi vigilia 24 dicembre 2020

 

Dal 24 dicembre, vigilia di Natale, tutta Italia, Lombardia compresa, torna in zona rossa. Sarà così anche il 25 (Natale), 26, 27, 31 dicembre e 1 (Capodanno), 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021 (Epifania). 
Cosa si può fare in zona rossa a Natale in Lombardia ?

In questi giorni - ha spiegato l'esecutivo - saranno consentiti spostamenti per motivi di lavoro, salute, necessità o per rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione. Bisogna sempre avere con sè l'autocertificazione. 

Dalle 5 alle 22, quando scatta il coprifuoco, è consentita ad un massimo di due persone la visita ad amici o parenti. Tradotto: il giorno di Natale - che chiaramente è quello che interessa di più a milanese e lombardi - due persone potranno mettersi in auto e spostarsi a casa di amici o familiari, ma senza uscire dalla Lombardia. I figli minori di 14 anni e le persone conviventi con disabilità o non autosufficienti sono esclusi dal conteggio. La possibilità di uscire vale, però, una sola volta al giorno.

È consentita l'attività motoria nei pressi dell'abitazione e l'attività sportiva all'aperto ma solo in forma individuale. 

Nei giorni di zona rossa sono chiusi negozi, centri estetici, bar e ristoranti, che possono fare asporto fino alle 22 e consegne a domicilio senza nessuna restrizione. Restano aperti invece supermercati, negozi di beni alimentari e prima necessità, farmacie e parafarmacie, librerie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. 

Registro CONI: valida fino al 30 giugno l’iscrizione anche senza attività sportiva e didattica

Prorogata di 6 mesi la "sanatoria" introdotta giusto un anno fa 

Nell’ultima riunione del Consiglio Nazionale del CONI (15 dicembre scorso) è stato deliberato di mantenere “iscrizione e relativi rapporti di affiliazione delle associazioni e società sportive dilettantistiche, regolarmente iscritte al Registro Nazionale del CONI alla data del31 dicembre 2020, seppur prive dell’attività sportiva e didattica da svolgersi nell’ambito istituzionale dell’organismo sportivo di appartenenza riferita al 2020“.

La delibera è molto simile a quella presa, sempre dal Consiglio Nazionale CONI, il 17 dicembre 2019: allora si trattò espressamente di una “sanatoria” voluta a fronte delle difficoltà che presentavano le procedure del nuovo Registro CONI 2.0 (si v. S. Andreani, Registro CONI: approvata la sanatoria); oggi si può parlare più correttamente di “proroga della sanatoria”: il CONI ribadisce infatti che nei prossimi sei mesi, e dunque entro il 30 giugno 2021, verranno valutate eventuali carenze dei dati presenti nel Registro e ove necessario verranno assunti i conseguenti provvedimenti di cancellazione delle relative affiliazioni e iscrizioni.

La delibera ricorda che “gli inserimenti dell’attività sportiva, didattica e formativa devono avvenire sempre nel rispetto delle modalità e tempistiche stabilite dal Regolamento di funzionamento del Registro“.

Nessun effetto, infine, della decisione del CN Coni sugli atti già adottati e sulle valutazioni che vengono compiute in relazione al possesso del 5 per mille.

FOTO GALLERY

Area Download

Protocollo Libertas Covid-19
protocollo-applicativo-Libertas.pdf [1.31 MB]
Download
Nota al Protocollo Libertas
Nota-al-protocollo-applicativo.pdf [603.13 KB]
Download
Protocollo Ministeriale
protocollo_sport_22_10_20.pdf [5.35 MB]
Download
ULTIMO DPCM - 24.10.20
DPCM 24 ottobre.pdf [1.58 MB]
Download
Domanda di ammissione
domanda_socio.pdf [1.69 MB]
Download
Autodichiarazione
ultima versione - 6 novembre 2020
autodichiarazione_nov_20.pdf [626.96 KB]
Download